Linea Colore

Cambiare il colore dei capelli è oggi un’abitudine molto diffusa. Il mercato dei prodotti di colorazione e decolorazione
è in costante ascesa e sono sempre di più le donne (ma anche gli uomini) che ricorrono alle tinture, siano esse
permanenti, semi-permanenti o temporanee.
Di queste, le ultime due colorano il capello per semplice deposito di pigmenti colorati sulla superficie, non necessitano di acqua ossigenata, resistono a pochi lavaggi e hanno, quindi, carattere transitorio.
Le tinture permanenti, invece, sviluppano il colore con una vera e propria reazione chimica promossa dall’acqua ossigenata e dagli alcali in esse presenti. Il colore, grazie a questo speciale processo, risulta intrappolato nel fusto e non viene eliminato con il lavaggio.
Tuttavia l’azione combinata di ossigeno e ammoniaca provoca alterazioni alla struttura cheratinosa come apertura delle squame e indebolimento ma anche sviluppo di radicali liberi responsabili della degradazione degli stessi pigmenti coloranti con conseguente perdita di lucentezza e corpo e scadimento del colore.
Un trattamento destinato a capelli colorati deve prefiggersi due scopi:
1) mantenere intatta la superficie del capello;
2) contrastare le reazioni indotte dalla presenza di radicali liberi.